Dall’Aiab tre proposte per una Pac sostenibile

Sono tre le priorità irrinunciabili da difendere in Europa: sviluppo rurale, miglioramento delle performance ambientali, gestione del rischio e del reddito agricolo non in contrapposizione con l’agricoltura sostenibile e di qualità. E’ questa la richiesta che l’Aiab (associazione agricoltura biologica) avanza al ministro per le Politiche agricole, Mario Catania, cui chiede di farsi portavoce al Consiglio dei Ministri Ue dell’Agricoltura, che si terrà oggi e domani a Bruxelles. Nello specifico, l’associazione invita ad aumentare gli stanziamenti per i piani di Sviluppo Rurale, “che garantiscono, con le loro misure agro-ambientali, il trasferimento di conoscenza e l’innovazione. Almeno il 50% dei fondi – afferma – deve essere speso per misure che si pongono obiettivi di sostenibilità nell’ambito delle priorità 4 e 5 stabilite dalla proposta di riforma della Pac del Commissario Ciolos, come ad esempio l’agricoltura biologica, che deve essere misura obbligatoria in tutta l’Unione”. Nel primo pilastro l’associazione chiede inoltre di aumentare i livelli di performance ambientale di tutti gli agricoltori e ribadisce l’esigenza di mantenere la misura di supporto per i piccoli produttori, “veri custodi del paesaggio rurale”. L’Aiab vuole infine che la misura di gestione del rischio e le misure di stabilizzazione del reddito non siano posizionate nell’ambito del Secondo pilastro, “in quanto sottraggono risorse utili all’agricoltura di qualità e sostenibile e alle misure contro il cambiamento climatico”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.