De Castro: la riforma della Pac inaugura nuova era con prova co-decisione


«Siamo di fronte ad una riforma di straordinaria importanza che accompagnerà i nostri agricoltori in un’era nuova, in cui la volatilità diventerà un fenomeno sistematico e gli agricoltori avranno bisogno di nuovi strumenti per gestire una situazione inedita quanto difficile». Queste le parole di apertura dei lavori del Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento Europeo Paolo De Castro alla presentazione delle proposte di riforma della PAC approvate stamattina dal Collegio dei Commissari UE.
«Le proposte presentate oggi dal Commissario Ciolos si collocano in uno scenario agricolo particolare, radicalmente mutato. Siamo ben consapevoli di cosa significherebbe un arretramento del nostro potenziale produttivo: rinunciare a due tra le più importanti sfide che l’agricoltura ha di fronte, quella della food security e quella del ruolo ambientale e sociale dei milioni di agricoltori che oggi popolano l’Europa rurale. Sfide che richiedono una riforma ambiziosa e capace di coniugare due esigenze apparentemente inconciliabili: produrre di più e inquinare meno».
«Quello di oggi – ha concluso De Castro – è un banco di prova importante dal punto di vista istituzionale. Per la prima volta la riforma della PAC viene, infatti, sottoposta alla procedura di codecisione. Sono sicuro che riusciremo, come già dimostrato nelle precedenti occasioni, a produrre un lavoro importante, utile per i nostri agricoltori e per tutti i cittadini europei».

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.