Dieta mediterranea: Cia, proteggerla da cibo spazzatura

pasta al pomodoro
“La dieta mediterranea è un bene prezioso che va tutelato e diffuso”, anche perché è un “elisir per combattere malattie gravi come quelle cardiovascolari”. Così la vicepresidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Cinzia Pagni, al convegno sul tema organizzato oggi a Teggiano. Ricerche internazionali, ha ricordato, hanno dimostrato come la dieta mediterranea riduca del “9% l’incidenza di problemi e patologie cardiache, del 13% l’incidenza del Parkinson e dell’Alzheimer, del 6% quella del cancro”. Questi dati, sommati al recente riconoscimento Unesco, rendono dunque “quanto mai opportuna una sua piena valorizzazione a livello globale, per indirizzare soprattutto i giovani verso una corretta alimentazione”, anche in Italia, dove “i principi della dieta mediterranea vengono sempre più ignorati e i costi sociali dell’obesità toccano i 65 miliardi di euro all’anno”. Un problema, ha concluso, “legato a doppio filo alla crisi economica, con 6 famiglie su 10 che hanno cambiato abitudini alimentari”, dirottando gli acquisti verso i discount, i prodotti economici e di bassa qualità e i ‘junk food’, il cui consumo è cresciuto del 7% a discapito di frutta e verdura.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.