Diossina: Germania, scoperte alte percentuali nella carne di maiale


Per la prima volta in Germania e’ stata scoperta un’elevata percentuale di diossina nella carne di maiale. La scoperta e’ stata fatta in un allevamento della Bassa Sassonia. Il portavoce del ministero dell’agricoltura di Hannover, Gert Hahne, ha annunciato che centinaia di maiali dell’azienda sono stati gia’ abbattuti. In un altro allevamento di suini dello stesso Land sarebbero stati riscontrati valori di diossina vicini a quelli limite. Il ministero ha aggiunto che attualmente sono 330 gli allevamenti chiusi sui 4.400 inizialmente serrati.
La notizia potrebbe far crollare anche le vendite di carne di maiale, come e’ gia’ successo per le uova, ma tra i consumatori scatta la corsa agli acquisti dei prodotti biologici e gia’ in alcuni supermercati specializzati scarseggiano uova e pollame. ”Al momento, la domanda di prodotti biologici non puo’ essere soddisfatta”, ha commentato Ulrich Hamm, docente di cibo e marketing presso la facolta’ di Scienze agrarie ecologiche dell’Universita’ di Kassel, in Assia (centro). Da parte sua, Stefanie Neumann, portavoce della catena di supermercati biologici Alnatura, ha reso noto che la settimana scorsa le vendite di uova bio sono aumentate del 30%.
Di fronte alla notizia della contaminazione da diossina, i partiti all’opposizione (Spd e Verdi) hanno criticato il ministro dell’Agricoltura, Ilse Aigner (Csu), per non avere preso misure concrete in modo da prevenire casi simili in futuro nel settore alimentare. Ma il ministro ha respinto le accuse, ricordando che Berlino sta valutando un ”riesame delle sanzioni previste per le aziende che non rispettano le regole nonche’ l’introduzione di ”obblighi piu’ stringenti” per le attivita’ dei produttori di mangimi. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.