Disastro fiume Lambro. Legambiente, dopo un anno è ancora allarme


A un anno dalla fuoriuscita, lo scorso 23 febbraio, di 26 mila tonnellate di gasolio e olio combustibile dalla Lombarda Petroli nel Lambro, la situazione del fiume e’ ancora critica anche perche’ da allora si sono verificati sette sversamenti. ”La situazione non e’ rosea” ha confermato Valeria Marchesi dell’Arpa durante un convegno organizzato a Milano da Legambiente. L’indagine sullo sversamento doloso dello scorso febbraio e’ ancora aperta e ”oggi a riflettori spenti – ha aggiunto il presidente di Legambiente Lombardia Dario Di Simine – denunciamo che il Lambro continua ad essere avvelenato in modo intollerabile”. Il disastro di un anno fa – i cui effetti sono andati via via scemando – si somma, infatti, a una situazione cronica di inquinamento che ”risanare sie puo’ e si deve”, secondo Di Simine. Una svolta duplice potrebbero essere i depuratori e soprattutto un nuovo sistema fognario ‘smart’, dato che quello attuale ”e’ un colabrodo che ha 150 anni”. Secondo Legambiente, ”su 42 depuratori nel bacino Lambro-Seveso-Olona, ben 20 risultano non conformi ai controlli Arpa” un terzo delle acque che entrano in Lambro ”non sono depuate”.. E poi essenziale sarebbe un contratto di fiume per mettere insieme tutti gli enti coinvolti e snellire la burocrazia. La speranza dell’associazione e’ che si possa fimare nel giro di un paio di mesi e che la Regione prenda la regia. ”Il Lambro – ha concluso Di Simine – e’ un fiume straordinariamente malato che ha bisogno di grandi investimenti”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.