Dissesto: Braga, serve interazione con ministero ambiente

frana“L’interazione tra ambiente ed agricoltura è essenziale e deve essere intensificata rendendo obbligatoria su moltissimi temi la consultazione tra i due ministeri”. E’ quanto afferma all’ANSA il sottosegretario al ministero delle politiche agricole, Franco Braga, che, assieme al sottosegretario al ministero dell’ambiente Tullio Fanelli ha redatto le ‘linee guida per la valutazione del dissesto idrogeologico e la sua mitigazione”. Sulla base di una mappatura dettagliata, che individua le superfici a rischio idrogeologico, si puntualizza anche la stima degli interventi da realizzare: la spesa prevista è di 6,9 mld di euro complessivi per i prossimi 10 anni. Cifra, sottolinea il rapporto, che consentirebbe adeguati lavori di protezione di seminativi e pascoli, protezione e rispristino dei terrazzamenti e gestione attiva e preventiva dei boschi, offrendo anche opportunità di lavoro, stimate in 410 milioni di ore lavoro in 10 anni, pari a circa 19.000 posti di lavoro per anno. “Purtroppo il problema del dissesto idrogeologico è stato sempre sottovalutato dalle istituzioni e amministrazioni locali – sottolinea Braga – Il nostro è un paese che non sa o non riesce a intervenire prima dell’evento calamitoso, muovendosi invece ex post, con costi quattro-cinque volti maggiori di quelli che avrebbe avuto la prevenzione, oltre ad una efficacia decisamente minore”. Negli ultimi dieci anni – ricorda il rapporto dei due ministeri – sono stati spesi 4 mld dal Dipartimento per la Prevenzione civile per le emergenze su frane ed alluvioni, mentre il ministero delle politiche agricole nello stesso periodo ha distribuito alle regioni circa due miliardi per i danni alle colture e aziende agricole da eventi alluvionali. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.