Dissesto idrogeologico: Confagri, 40 mld per mettere in sicurezza l’Italia

frana
Oggi occorrono 40 miliardi di euro per la messa in sicurezza del territorio di cui almeno 11 da destinare ad interventi urgenti. Lo afferma la Confagricoltura, precisando che negli ultimi vent’anni solo per riparare danni sono stati spesi 22 miliardi. Quello che si sta vivendo oggi, è un’emergenza annunciata, sottolinea l’organizzazione, perché gli eventi alluvionali e franosi catastrofici si ripetono ormai ogni anno, spesso nelle stesse zone e sono da attribuire soprattutto al dissesto idrogeologico più che alla imprevedibilità delle precipitazioni. Prevenire costa molto meno che riparare, ricorda Confagri e la messa in sicurezza del territorio è una spesa crescente e quindi rimandare gli interventi rende ancor più gravosi gli oneri. In base ai dati di Anbi (Associazione nazionale delle bonifiche), Confagricoltura ricorda che il 68,9% dei comuni italiani, sette su dieci, è interessato da aree ad alto rischio idrogeologico, il 4,5% della superficie è minacciata da frane e il 2,6% da alluvioni. Ad aggravare la situazione sono stati lo spopolamento di colline e montagne, l’abbandono dell’attività agricola e quindi la presenza di un’adeguata manutenzione del territorio e del deflusso idrico, la cementificazione in aree a rischio e la deforestazione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.