Dl sviluppo: Coldiretti, ora è più facile scoprire olio taroccato


“Sono norme che abbiamo fortemente voluto, ora la lotta alle frodi nell’olio sarà più facile”. Lo afferma, con soddisfazione, il presidente della Coldiretti Sergio Marini in riferimento alle disposizioni riguardanti i controlli sull’olio extravergine d’oliva inserite nel testo del decreto sviluppo approvato dal Senato. “Questa volta – precisa Marini – a nulla sono servite le pressioni di lobby interessate; Parlamento e Governo sono andati dritti alla meta, cosa ottima per olivicoltori e trasformatori onesti, una garanzia per i consumatori, ma soprattutto un bel segnale di trasparenza che il paese si aspettava”. Le nuove norme, precisa la Coldiretti, consentono infatti di riconoscere gli oli extravergini di origine estera spacciati come italiani o quelli venduti come tali ma che hanno subito illecitamente processi di raffinazione e deodorazione. Nel testo del decreto convertito in legge, infine, ricorda la Coldiretti, la verifica delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergine è compiuta da un comitato di assaggio riconosciuto che deve essere obbligatoriamente disposta e considerata attendibile in sede processuale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.