Dl sviluppo: inammissibile l’emendamento sul fermo pesca 2011

La Commissione Bilancio della Camera ha giudicato inammissibile l’emendamento, da agganciare al Dl sviluppo, che avrebbe consentito il recupero di fondi non utilizzati per la pesca, in modo da sostenere l’attuazione del fermo temporaneo 2011. Lo rendono noto Agci Agrital, Federcoopesca-Confcooperative e Lega Pesca, preoccupate per le conseguenze che questo potrà avere sul comparto. “Se non verrà recuperato questo emendamento, si preannunciano settimane di tensioni e proteste nelle marinerie”,sottolineano le associazioni che confidano nell’intervento del ministro Romano così come nel pieno sostegno di Giuseppe Marinello, relatore del provvedimento. Una bocciatura che il movimento cooperativo non comprende visto che l’emendamento non prevede alcun aggravio per le casse dello Stato; si tratta, infatti, spiegano, di recuperare 9 milioni di euro a valere sugli stanziamenti del decreto a sostegno delle imprese di pesca (Dm 10 giugno 2010), da cumulare ai 13 milioni previsti dal Fondo europeo per il settore (Fep). “Con i soli fondi comunitari di cui dispongono per giunta solo le Regioni del Mezzogiorno – concludono le associazioni – si riuscirebbe a pagare solo la metà delle imbarcazioni che si dovranno fermare, con il rischio non solo di creare discriminazioni tra le flotta, ma anche di vanificare l’obiettivo di una gestione unitaria e razionale delle risorse”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.