Dolcificanti e aspartame: nel 2012 la valutazione dell’Efsa


L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) anticipa di otto anni, dal 2020 a settembre 2012, su richiesta della Commissione europea, il completamento della valutazione esaustiva del dolcificante artificiale aspartame. Ribadendo “il proprio impegno all’apertura e trasparenza”, l’Authority con sede a Parma ha pubblicato l’intero elenco di studi che le sono stati messi a disposizione. L’Autorità ha inoltre divulgato, oggi sul sito web dell’Efsa, dati scientifici mai pubblicati prima, come i 112 studi originali sull’aspartame presentati a supporto della domanda di autorizzazione dell’aspartame in Europa agli inizi degli anni Ottanta. L’aspartame è un dolcificante ipocalorico e intenso. Viene utilizzato in tutto il mondo in un determinato numero di prodotti alimentari come bevande, dessert, caramelle, prodotti lattiero-caseari, gomme da masticare, prodotti a ridotto tenore calorico e per la riduzione del peso corporeo nonché come dolcificante da tavola. Negli anni Ottanta l’aspartame venne autorizzato negli alimenti e come dolcificante da tavola da numerosi Stati membri dell’Ue. Nel 1994, in seguito a valutazioni sulla sicurezza effettuate nel 1984 e nel 1988 dal comitato scientifico per l’alimentazione umana (Csa), fu introdotta la legislazione europea che ne armonizzò l’uso nei prodotti alimentari.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.