E’ un toccasana il Barolo invecchiato in botti di rovere

Il barolo invecchiato in botti di rovere e’ il miglior amico dei vasi sanguigni. L’alleanza con il legno di quercia arricchisce infatti il vino rosso di sostanze efficaci nel dilatare i piccoli vasi sanguigni e, quindi, nel combattere l’ipertensione. Lo ha scoperto una ricerca italiana pubblicata nell’edizione online dell’American Journal of Hypertension. Nello studio, condotto dall’universita’ di Brescia con il coordinamento di Enrico Agabiti Rosei, sono stati analizzati gli effetti di quattro tipi di vino: barolo maturato in barrique, barolo maturato in botti grandi, rosso maturato in botti di acciaio e bianco maturato in botti di acciaio. Per ognuno di essi gli effetti sui minuscoli vasi sanguigni della cute sono stati osservati con una tecnica chiamata micromiografia a fili e utilizzata solo in altri quattro centri di ricerca nel mondo. ”L’ipotesi e’ che il legno di quercia delle botti rilasci nel vino sostanze antiossidanti, come quercetina e tannino, che si aggiungono agli altri antiossidanti gia’ presenti nel vino rosso”, spiega uno degli autori della ricerca, Damiano Rizzoni, responsabile del Laboratorio di biologia molecolare dell’ universita’ di Brescia. ”Il prossimo passo – aggiunge – sara’ identificare tutte le sostanze protettive, isolarle e produrle” in vista di future terapie anti-ipertensione. Nel frattempo si puo’ ricorrere al vino rosso, ma sapendo che per ottenerne i benefici bisogna limitarsi a due bicchieri al giorno.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.