E. Coli: Ue prolunga stop semi dall’Egitto


L’Unione europea ha deciso di prolungare fino a marzo del 2012 il divieto temporaneo di importazione di alcuni tipi di prodotti dall’Egitto, fra cui semi di fieno greco, di erba medica, ortaggi e germogli di rucola, di barbietola e di ravanello. Lo stop è stato deciso nel luglio scorso, dopo che era stato evidenziato un legame tra i casi di intossicazione in Germania e Francia di E.coli (ceppo O14), il più raro e il più pericoloso, con semi importati dall’Egitto. Secondo i dati di un audit condotto ad agosto, le misure introdotte nel frattempo dalle autorità egiziane non forniscono sufficienti garanzie su un impegno effettivo a modificare la produzione in linea con le norme comunitarie. Di qui la proposta della Commissione Ue di prolungare il divieto e la decisione adottata dagli Stati membri. Ora Bruxelles attende un parere scientifico definitivo dall’Autorità per la sicurezza alimentare europea (Efsa) entro la fine di questo mese, sul rischio creato dalla tossina che produce l’escherichia coli e altri batteri patogeni, in semi e germogli.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.