Eco-energia: è mazzata su serre fotovoltaiche, appello a Galan


Il declassamento e la disincentivazione delle serre fotovoltaiche, approvati nei giorni scorsi in sede tecnica da parte della Conferenza Stato-Regioni, ”rischiano di affossare lo sviluppo dell’energia alternativa in agricoltura, compromettendo una delle possibilità migliori per la remunerazione delle grandi aziende rurali”. E’ il grido d’allarme dell’assessore dell’Agricoltura della Regione Sardegna, Andrea Prato che, in una nota, fa appello al ministro Galan affinché ”nel prossimo incontro di natura politica si riveda questo assurdo provvedimento e vengano garantiti tutti gli incentivi possibili al fotovoltaico associato alla produzione agricola”. Nel documento approvato in sede tecnica, precisa ancora l’assessore sardo, ”dal 2011, per evitare il rischio di speculazioni, si riducono sensibilmente gli incentivi per le serre fotovoltaiche, causando una riduzione del valore del conto energia del 20 per cento”. Non è disincentivando queste strutture, afferma Prato, che garantiscono tra l’altro occupazione (1 megawatt prodotto fa nascere 6 posti di lavoro), redditività e riduzione dei costi per le aziende agricole, che si evita il rischio di speculazione – dice ancora Prato – ma assumendo provvedimenti forti come quelli della Regione Sardegna in materia di rinnovabili. Norme che dicono no alle finte serre, ma dicono sì alla produzione di energia da fotovoltaico agganciata all’agricoltura”. Da qui l’appello dell’assessore Prato al ministro Galan: ”Mi risulta che il ministero delle Politiche agricole a quella riunione non fosse presente e forse, se ci fosse stato, magari le cose sarebbero andate diversamente. Ecco perché esorto il ministro affinché in sede di discussione e approvazione politica si impegni a tutelare lo sviluppo delle rinnovabili in agricoltura. Ne va del futuro – conclude – di molte aziende sarde e italiane”.(ANSA).

Un Commento in “Eco-energia: è mazzata su serre fotovoltaiche, appello a Galan”

  • Paolo Petrella scritto il 14 dicembre 2010 ammartedìTuesdayEurope/Rome 8:05

    Concordo perfettamente con L’ Ass.Andrea Prato in quanto il nuovo conto energia 2011 per gli incentivi applicati alle serre agricole ha voluto dare solo una profonda svolta a quelle che sono state le forti speculazioni da parte di grandi società italiane ed estere che si sono appropriate di numerosissimi ettari di terreno provocando desertificazione nel corso di questo 2010. Ma voglio precisare che oggi la tecnologia offre un nuovo modulo fotovoltaico attualmente applicato in Germania che non impedisce il perfetto stato vegetattivo-produttivo della piante sottostanti al pannello garantendo persino un abbattimento del 60% e oltre dell’uso di fitofarmaci (notoriamente costosi e dannosi) e quindi favorendo lo sviluppo di agricoltura biologica. Per tutte le informazioni o chiarimenti in merito a tale mia affermazione potete contattarmi al cell.335-7032366 Saluti Paolo Petrella

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.