Edera in libreria

Librerie di edera vera, giochi d’acqua e ninfee, muri floreali e insalate di campo in salotto. L’orto in giardino, sul balcone, ma anche dentro casa. A sorpresa, l’agricoltura diventa elemento forte su cui puntano l’architettura e il design. Grazie alla Cia (Confederazione italiana agricoltori) che rompe gli schemi precostituiti e si presenta al Salone del Mobile di Milano (chiude domani) nell’ambito del Nemeton Network (da cui è partita l’idea), il contenitore dove il verde italiano si relaziona con architettura e sviluppo sostenibile attraverso un percorso di manifestazioni culturali e commerciali.
Il Nemeton Network al Salone del Mobile ha rappresentato la natura attraverso una mostra reale e virtuale delle ultime tendenze del verde applicato all’architettura e al design, un progetto di Gianluca Cristoni e Maurizio Corrado. Il tutto nell’ambito di quel baillame di creatività griffata che è stato il “Fuorisalone“. Ieri sera, in questo spazio, (“La fabbrica del vapore”), la Cia ha promosso l’“High Green Party”, un’area dove si sono degustate prelibatezze alimentari ma, soprattutto, è stato possibile vedere cosa è possibile fare oggi con il verde in casa, in giardino e sui balconi.
Tutto parte dal concetto di andare oltre il verde tecnico. E’ nata così la proposta architettonica del Nemeton Network, che sviluppa le ultime tendenze di quella che viene chiamata Vegetecture, sintetizzando quell’unione fra verde e architettura che va oltre il verde tecnico dei giardini pensili e del verde verticale e che rappresenta la punta più avanzata dell’architettura internazionale. La proposta della Vegetecture è di considerare l’elemento vegetale come materiale primario della costruzione, non un abbellimento, ma il nucleo centrale del costruito.
È un nuovo atteggiamento culturale che considera il verde come l’ambiente ideale per la vita dell’uomo. La città che ne deriva tende a portare dentro di sé la foresta, non costruendo altri giardini, ma togliendo il confine fra spazio della natura e spazio del costruito. Alla “fabbrica del vapore” questa idea di architettura si manifesta in allestimenti che usano le piante come elemento di costruzione, con esempi concreti di verde tecnico operativo e presente sul mercato. Le aziende del Nemeton Network rappresentano anche una selezione fra i maggiori operatori del settore verde tecnico e tradizionale, e gli spazi che vengono proposti sono la dimostrazione di tecnologie a disposizione dei progettisti.
Una nuova tendenza legittimata dal Salone del Mobile e che vede l’Italia primeggiare nelle idee e nell’innovazione. Una tendenza che sta esplodendo anche a livello mondiale, coinvolgendo migliaia di addetti per un fatturato potenziale da miliardi di euro.
“La nostra presenza al Salone del Mobile con Nemeton Network -spiega una nota della Cia – intende promuovere le ultime novità del segmento di settore e il suo potenziale ancora inesplorato. Sono già molti gli agricoltori e i florovivaisti italiani leader nella gestione del verde, pubblico e privato, che hanno sposato la filosofia delle 3A: Agricoltura, Alimentazione, Architettura. In Italia stiamo un passo avanti, ma il mondo ci insegue velocissimo e le case più trendy del momento accolgono molto verde”.
Sono così nate vere e proprie partnership tra agricoltori e architetti. Un lavoro comune finalizzato ad offrire soluzioni originali, negli spazi all’aperto ma anche all’interno delle mura domestiche.
L’occasione offerta dalla vocazione multifunzionale delle aziende agricole ha fatto sì che molti agricoltori potessero accreditarsi per la manutenzione urbana del verde pubblico. La richiesta di questo servizio rimane alta e le nuove normative nazionali in materia potranno attivare ulteriori ingressi di agricoltori nella gestione dell’ambiente e del paesaggio. La torta è consistente: milioni e milioni di euro e un potenziale di almeno 15.000 addetti, considerando che nel nostro Paese ci sono circa 8.000 Comuni da “curare”.
“E’ la prima volta – conclude la nota della Cia – che un’organizzazione di rappresentanza degli agricoltori partecipa ad una fiera in cui si esibiscono i colossi del Mobile e dell’alto design. Il nostro spazio espositivo, di circa 800 metri quadri, è tappezzato di verde, tra prati, alberi di mele, verde verticale, grano, tecnologie di proiezione interattiva, pannelli solari e green design. Questa iniziativa atipica, oltre ad essere un segnale importante per tutto il movimento, che apre nuovi spiragli di mercato, è la dimostrazione di come l’agricoltura sia centrale nella vita di ogni giorno, nel bello e nel benessere dell’uomo”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.