Efsa: le false promesse di integratori e prodotti dietetici

Sugli scaffali del supermarket e nelle pubblicita’, occhio alle etichette e ai messaggi promozionali: i benefici promessi dal prodotto alimentare, dietetico o integratore per gli sportivi che sia, non sono supportati da adeguati studi scientifici nell’80 per cento dei casi. Lo afferma il gruppo di esperti scientifici dell’Efsa, l’Autorita’ europea per la sicurezza alimentare, sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie che nell’ultimo anno ha adottato pareri su 808 indicazioni ‘funzionali generiche’ sulla salute. Dall’Authority con sede a Parma parere ”favorevole” e’ andato al 20 per cento delle etichette salutistiche in sono state riscontrate sufficienti prove scientifiche a loro supporto. Le indicazioni si riferiscono principalmente a vitamine e minerali, ma anche a fibre alimentari specifiche destinate al controllo della glicemia, della funzionalità intestinale o del peso; indicazioni su acidi grassi legate alla funzione cerebrale, alla vista o alla salute del cuore; indicazioni riferite a colture di lattobacilli vivi e alla digestione del lattosio.
Ma si segnalano lacune nella gran parte dei prodotti esaminati a partire dal 2009, per un totale di 1745 indicazioni sulla salute delle 4 637 incluse in un elenco compilato dagli Stati membri e dalla Commissione europea. Ad esempio viene rilevata l’impossibilità di identificare la sostanza specifica su cui è basata l’indicazione (indicazioni su ‘fibre alimentari’ che non specificano il tipo di fibra); la mancanza di prove che l’effetto indicato sia davvero benefico per mantenere o migliorare la funzionalità organica (come le indicazioni sull”eliminazione dell’acqua’ per via renale); la mancanza di precisione relativa all’indicazione sulla salute (ad esempio indicazioni riferite a termini come ‘energia’ e ‘vitalità’); la mancanza di studi condotti sull’uomo con misurazioni affidabili del rivendicato effetto benefico sulla salute. L’Efsa completerà la valutazione di tutte le indicazioni ‘funzionali generiche’ sulla salute (ad esclusione di quelle relative a sostanze e prodotti botanici) entro la fine di giugno del 2011. Dialogo aperto con le parti interessate, a partire dalla prima consultazione che si terrà il 2 dicembre 2010 e affronterà l’argomento delle indicazioni sulla salute relative alla funzionalità intestinale e immunitaria. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.