Efsa: troppa diossina nell’8% di alimenti e mangimi

Nell’8 per cento dei prodotti alimentari e dei mangimi il livello di diossina e sostanze affini e’ superiore ai livelli massimi disposti dalla legislazione dell’Unione europea. E’ quanto emerso da una indagine dell’Autorita’ europea per la sicurezza alimentare (Efsa) sulla base di oltre 7.000 campioni raccolti da 21 Paesi europei tra il 1999 e il 2008. Lo studio e’ stato avviato su richiesta della Commissione europea ai fini della tutela dei consumatori. I piu’ elevati livelli medi di diossine e Pcb diossina-simili in rapporto al contenuto di grasso sono stati rilevati per fegato e prodotti a base di fegato di origine animale. In relazione al peso totale del prodotto, i livelli medi piu’ alti sono stati osservati nel fegato di pesce e nei relativi derivati. Per quanto riguarda i mangimi, i livelli medi piu’ elevati sono stati riscontrati nell’olio di pesce. Le diossine e i composti simili, come i difenili policlorurati (Pcb) diossina-simili, comprendono una serie di sostanze tossiche che si formano mediante combustione (ad esempio, l’incenerimento dei rifiuti o gli incendi dei boschi) e alcuni processi industriali.”La loro presenza nell’ambiente – rileva l’Agenzia con sede a Parma – e’ diminuita dagli anni Settanta, a seguito degli sforzi concertati profusi a livello dell’Ue. E alcuni dei campioni con surplus di diossina e affini provenivano chiaramente da un prelievo mirato durante episodi di contaminazione specifici. Le diossine si trovano a livelli contenuti nella maggior parte degli alimenti e non causano problemi di salute nell’immediato; tuttavia e’ stato dimostrato che l’esposizione di lungo periodo ad alti livelli di diossine provoca una serie di effetti, tra cui l’insorgenza di tumori. (ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.