EIMA Componenti: il cuore della tecnologia. 768 le aziende presenti

Nell’ambito della rassegna internazionale dell’EIMA, che si tiene alla fiera di Bologna dal 7 all’11 novembre, il settore della componentistica è quello che vanta il maggior numero di industrie espositrici. Collocate all’interno del Salone specializzato di EIMA Componenti, e distribuite nei padiglioni 15, 18, 20, 21/22 e 26 del quartiere fieristico, sono ben 768 le aziende del settore – su un totale di 1.750 presenti all’esposizione – ed occupano una superficie complessiva pari ad oltre 20 mila metri quadrati netti, dati questi che confermano il Salone bolognese come la più grande rassegna mondiale della componentistica per l’agricoltura. Molto significativa la partecipazione di industrie estere (289), e molto ampia la gamma merceologica, che comprende oltre 350 voci, dagli assali agli accessori per le cabine di guida, dagli pneumatici ai sensori per il controllo elettronico delle funzioni, dai sistemi di frenatura a quelli per la climatizzazione delle cabine fino ai sistemi per l’irrigazione e ai computer di bordo. Una vastissima scelta di tecnologie che sarà visibile in anteprima, per gli operatori economici accreditati e per le industrie espositrici degli altri settori, nel pomeriggio del giorno 6 novembre, dalle 13 alle 18 con accesso dagli ingressi Nord, Ovest e Costituzione. L’apertura anticipata dello spazio “Componenti” renderà più agevoli e produttivi i contatti di business, e rappresenta un’importante novità per la rassegna bolognese. Tra i costruttori esteri particolare rilievo hanno quelli dell’Europa occidentale, con l’Italia grande protagonista con 479 aziende espositrici, seguita dalla Spagna (29), dalla Germania (26) e dalla Francia (23); ma anche quelli dell’estremo oriente, guidati dalla Cina (39 aziende costruttrici) e dall’India (20), mentre il Paese estero con il maggior numero assoluto di espositori risulta la Turchia, che conta all’EIMA un numero complessivo di 54 aziende. “E’ una concorrenza molto qualificata quella che debbono affrontare le nostre industrie – sostiene Alessandro Malavolti, Presidente di Comacomp, l’associazione italiana dei costruttori di componentistica facente parte di FederUnacoma – anche se il nostro Paese si colloca ai più alti livelli per qualità dei prodotti e capacità d’innovazione, e vanta una posizione di grande prestigio sui mercati internazionali”. Costruttori di componenti sono presenti in ogni regione d’Italia, ma alcuni distretti sono particolarmente significativi perché vedono una concentrazione di aziende specializzate. Questo si riflette anche sul Salone di EIMA Componenti dove espongono ben 85 industrie di Reggio Emilia, 42 di Modena, 40 di Bologna, e numerose sono le presenze anche dai distretti di Brescia, Milano e Mantova. “La mostra della componentistica è un appuntamento per palati fini – commenta il Presidente Malavolti – perché offre una scelta di tecnologie che migliorano in modo determinante le prestazioni e la qualità complessiva delle macchine”. “Nei mezzi meccanici sono spesso le parti meno visibili quelle più importanti – conclude Malavolti – e un valore sempre maggiore assumono le applicazioni elettroniche, capaci di rendere i mezzi sempre più affidabili, intelligenti e ‘sensibili’ per quanto riguarda la sicurezza degli operatori e il rispetto dell’ambiente”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.