Eima international, partenza record: nella seconda giornata focus sull’innovazione

Grande affluenza di pubblico per l’esposizione di Eima International, apertasi ieri. Nella prima giornata – secondo i dati diffusi dagli organizzatori – il numero dei visitatori è risultato superiore al 2008 (+ 30%). Stand affollati anche nella seconda, a conferma del grande interesse per la manifestazione da parte di agricoltori, contoterzisti e operatori economici.Maggiore flessibilità nei tempi e nei modi di attuazione delle normative europee in materia di protezione ambientale e di sicurezza. E’ quanto ha chiesto alle autorità europee il presidente Unacoma, Massimo Goldoni, intervenendo all’audizione pubblica del Comitato Economico e Sociale Europeo, ospitata da Eima International 2010. “In un momento così difficile per il settore della meccanizzazione agricola, un comparto che nel 2009 ha registrato un calo del 35%, una stretta sui tempi di attuazione delle normative comunitarie – ha spiegato Goldoni – finisce per rappresentare una ulteriore voce di costo per le imprese produttrici, obbligandole a forzare il ritmo dell’innovazione tecnologica”. Secondo il presidente di Unacoma, un risultato altrettanto significativo sul fronte della sostenibilità ambientale e della sicurezza potrebbe essere raggiunto con il rinnovamento del parco macchine italiano. Mentre da un lato si insiste sulla necessità di sviluppare soluzioni costruttive per il contenimento delle emissioni inquinanti, dall’altro – questo il ragionamento di Goldoni – l’80% delle trattrici italiane (circa 1,5 milioni) è ancora fermo alla tecnologia dei primi anni ’90. Un ulteriore contributo alla conoscenza del settore della meccanizzazione è stato offerto, in questa seconda giornata di Eima International, dal Working Group di Agrievolution – il Summit mondiale sulla meccanizzazione agricola promosso da Unacoma, che si svolge con cadenza biennale – incentrato sulle metodologie di rilevamento statistico relative all’Europa ma anche ad altri mercati internazionali (tra cui: Russia, India, Stati Uniti e Brasile),
Il convegno “Presentazione del 4° Rapporto dell’Osservatorio sulla Innovazione nelle Imprese Agricole”, organizzato da Agri 2000 in collaborazione con Unacoma, ha invece analizzato le tendenze più significative nel processo di ammodernamento delle imprese agricole con l’obiettivo, hanno spiegato i relatori, di offrire alle industrie della meccanizzazione un ponte per interpretare le esigenze del settore primario. Settore primario in prima fila anche sul fronte delle energie rinnovabili, con un crescente interesse per il biogas, come sottolineato nel corso dell’incontro “Il biogas: una reale opportunità per gli agricoltori”, promosso dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Bologna. Sul tema si sono confrontate anche le principali sigle delle filiera bioenergetica (Cia, Confagricoltura, Agroenergia, Aiel, Cib, Fiper, Itabia, Biostudi, Veneto Agricoltura, Crpa e, solo per la parte relativa al biometano, Aper) che hanno presentato un “position paper” su biogas-biometano. “Stime recenti, considerati i quantitativi disponibili di biomasse vegetali provenienti da coprodotti e sottoprodotti agricoli e da circa 200mila ettari di colture dedicate – hanno dichiarato i rappresentanti delle associazioni – evidenziano un potenziale produttivo di circa 8,5 miliardi di gas metano equivalente, circa l’8% del consumo attuale di gas naturale in Italia”.
Spazio anche alla multifunzionalità in agricoltura con il convegno organizzato da Promoverde, Cultura del Verde, Sistemi Editoriali e Unacoma sul tema “Coltivare i luoghi, fare paesaggi. Orti di prossimità e agricoltura urbana nell’era del web 2.0. Fare rete verso l’Expo 2015”. Un settore, quest’ultimo, che stimola le imprese agricole a misurarsi non più soltanto con le risorse naturali e con le tecniche colturali ma con la tutela dell’ambiente, la gestione dei parchi, la manutenzione del territorio e lo sviluppo del turismo rurale. Come emerso dagli interventi, queste nuove tendenze stimolano i produttori di macchine agricole a sviluppare nuove tipologie di mezzi, sempre più flessibili e polivalenti.
Numerose oggi le conferenze stampa delle imprese: oltre a quelle organizzate da La Leonessa Group – FAD Assali, Kuhn e Faresin anche l’incontro promosso da Carraro per celebrare i 100 anni di attività. Da segnalare infine i consueti appuntamenti con i seminari di Eima Energy, e i workshop di Eima Mia e Salone Finagri

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.