Emergenza ulivi: conclusa visita in Puglia ispettori Ue, ci sarà area ‘cuscinetto’

olivi Puglia
Non è stata rispettata la decisione comunitaria di estirpare le piante infette, circostanza sulla quale i rappresentanti della Regione Puglia hanno fornito “adeguate motivazioni”, mentre la stessa Regione “ha condiviso la strategia di individuare un’area infetta, una fascia tampone, una fascia interna di un chilometro a ridosso della stessa e un cordone fitosanitario”. E’ quanto emerso al termine della visita ispezione, durata sei giorni, che i commissari europei hanno svolto in Puglia per verificare l’attività posta in essere in seguito all’emergenza determinata dal batterio ‘Xylella fastidiosa’ in provincia di Lecce, che ha causato la morte di migliaia di ulivi. Lo rende noto l’ufficio stampa dell’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia. “Una emergenza inedita e particolarmente violenta – dichiara nella nota l’assessore regionale, Fabrizio Nardoni – che nonostante tutto mostra il grado di serietà e rigore del lavoro svolto sinora dagli uffici regionali e dall’Osservatorio fitosanitario sia in ambito regionale, sia in ambito nazionale e sovranazionale”. Resta, comunque, il punto debole – si fa presente nella nota – rappresentato dalla movimentazione e dal controllo della commercializzazione dei vegetali, con i quali è possibile trasferire l’infezione in luoghi indenni. Nel corso della visita ispettiva “sono state infine confermate – conclude la nota – le disponibilità di risorse finanziarie da parte della Regione Puglia e del ministero dell’Agricoltura, che consentiranno di procedere nelle attività in atto e di supportare le azioni previste dal Piano di intervento sull’emergenza Xylella”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.