Emilia Romagna: al via le elezioni per i nuovi cda dei Consorzi di bonifica

Al via le elezioni per i nuovi Consorzi di bonifica dell’Emilia-Romagna, la cui data dovrà essere decisa dagli attuali consigli di amministrazione provvisori entro il prossimo 1 ottobre. Le consultazioni, da cui usciranno i nuovi cda ordinari, dovranno svolgersi entro la fine del 2010 e interessano in tutta la regione una platea di circa 1 milione e 400 mila contribuenti.
La scadenza elettorale rappresenta il primo importante adempimento previsto dagli Statuti degli otto Consorzi di bonifica approvati ieri dalla Giunta regionale, ma anche la conclusione del processo di riforma con cui la Regione tra il 2009 e il 2010 ha ridotto da 16 a 8 il numero dei Consorzi, ridefinito i confini territoriali, razionalizzato i costi.
In Emilia-Romagna i Consorzi di bonifica assicurano il funzionamento di 20mila chilometri di canali, 450 idrovore e la sicurezza idraulica di oltre un milione di ettari di territorio.
“Con la riorganizzazione regionale – ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni – abbiamo aumentato l’efficacia operativa di questi organismi che svolgono un ruolo insostituibile a tutela dell’intero territorio regionale, della popolazione e delle attività economiche. Il superamento della fase di gestione provvisoria rappresenta un ulteriore passaggio per rendere più incisivo il ruolo delle Istituzioni locali e dei cittadini organizzati nella gestione dei Consorzi medesimi e più trasparente l’operato degli amministratori. Proprio per questo sottolineo l’importanza delle prossime elezioni per il rinnovo degli organi amministrativi ed auspico una significativa e motivata partecipazione di tutti gli aventi diritto al voto, in particolare dei proprietari di immobili urbani. In sostanza si realizza l’autogoverno dei contribuenti”.
In base alla legge regionale i nuovi consigli di amministrazione saranno eletti secondo un criterio di proporzionalità, eliminando in particolare il tetto massimo del 10% precedentemente previsto per i rappresentanti dei contribuenti extragricoli.
Ma le novità in arrivo sono diverse. Per rafforzare il legame con il territorio è stata infatti prevista la presenza, nel cda di ogni consorzio, anche di tre sindaci in rappresentanza degli enti locali, di cui uno di un comune montano. Inoltre i Consorzi, entro due anni, dovranno indicare, negli avvisi di pagamento inviati ai contribuenti, l’opera di bonifica e il relativo beneficio per cui è richiesto il pagamento del tributo, mentre dovranno impegnarsi a sviluppare la più ampia partecipazione al voto, anche attraverso Internet e il voto elettronico.
I nuovi Organi di amministrazione degli 8 Consorzi si potranno insediare fin dai primi mesi del 2011

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.