Emilia Romagna Ogm free: l’assessore Rabboni risponde a Lega Nord

Dibattito in assemblea legislativa sugli ogm. L’assessore all’agricoltura Tiberio Rabboni rispondendo alle osservazioni del
consigliere Roberto Corradi (Ln) ha sottolineato: “Quello che pensa
l’Emilia-Romagna sugli organismi geneticamente modificati lo sanno
tutti, ad eccezione di Corradi. Partecipiamo al movimento europeo delle
Regioni libere dagli ogm, ci siamo dati una lette regionale che vita la
coltivazione di organismi geneticamente modificati, abbiamo proposto una
grande consultazione nazionale con il mondo agricolo, ambientalista, con
le categorie produttive e i rappresentanti dei consumatori sulla
disciplina di coesistenza tra colture tradizionali, biologiche e
geneticamente modificate, con l’obiettivo di valutarne i contenuti e
verificare l’opportunità di dotare le Regioni apposite leggi in
materia”.”Quello che, invece, non sappiamo – ha aggiunto Rabboni – è cosa ne
pensa il Governo italiano e, soprattutto, cosa intende fare per
rimediare alle conseguenze della recente sentenza del Consiglio di Stato
che ha sancito l’obbligo per lo Stato di provvedere ad autorizzare le
coltivazioni ogm, entro aprile 2010. Abbiamo sentito molte dichiarazioni
del ministro ma purtroppo le parole non bastano, ci vogliono
provvedimenti e atti amministrativi. A Corradi vorrei dire che se
davvero tiene a evitare le coltivazioni ogm, attivi i suoi buoni uffici
verso Roma. Lasci stare la pagliuzza e si concentri sulla trave. E
interpelli anche i suoi colleghi leghisti che governano la Lombardia e
le altre Regioni del Nord dove da tempo è noto l’orientamento favorevole
alle coltivazioni ogm e trattandosi di regioni confinanti, sia pure
nell’ideologia leghista vere e proprie nazioni, sarebbe bene non
vanificassero le nostre scelte di tutela dai rischi di ibridazione da
ogm”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.