Emilia Romagna: presentato il piano per salvare piccolo strascico costiero

E’ stato proficuo l’incontro con l’assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, Tiberio Rabboni, a cui Lega pesca ha presentato un piano per contrastare l’impatto socioeconomico dovuto alle scadenze delle deroghe comunitarie per il piccolo strascico costiero nel Medio-Alto Adriatico, quantificabile in una perdita di 4.000 posti di lavoro. Lo fa sapere, in una nota, l’associazione, ricordando che le proposte vanno dalla dichiarazione dello stato di crisi per il piccolo strascico costiero, alla redazione di un piano di gestione locale con nuove forme di regolamentazione e razionalizzazione delle attività, a misure a favore dell’ammodernamento della flotta, in termini di sicurezza della navigazione ed equipaggiamenti di bordo. “L’assessore – fa sapere il presidente di Lega Pesca, Ettore Ianì al termine dell’incontro – ha ritenuto le proposte valide, da considerare con attenzione, fermo restando le necessarie verifiche tecniche e loro praticabilità; si è impegnato quindi ad emanare i relativi bandi previsti dal Programma operativo pesca della regione legato al Fep e ha garantito il suo impegno a portare la crisi all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni, convocando -conclude – il nucleo anticrisi pesca, già istituito da qualche mese, per martedì 8 marzo al fine di esaminare anche quanto discusso nel corso dell’incontro”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.