Emilia Romagna quarta in Italia con 80 farmer’s market

Con 80 farmers market, l’Emilia Romagna si colloca al quarto posto tra le regioni italiane per la presenza sul proprio territorio di mercati degli agricoltori. E’ quanto emerge dal dossier di Coldiretti sui “Farmers market in Italia”, in occasione dell’assemblea degli Agrimercato di Campagna Amica. Secondo l’indagine, nel 2010 i mercati agricoli a livello nazionale sono stati 705, partecipati da ben 16 mila aziende. L’Emilia Romagna si colloca ai vertici della classifica anche per il numero di imprenditori che vendono direttamente nei farmers market: sono 2.201, al secondo posto subito dopo la Lombardia (2.250).
“E’ un risultato importante – sottolinea il presidente di Coldiretti Emilia Romagna, Mauro Tonello – se consideriamo che è stato raggiunto in appena due anni dall’inizio di queste esperienze nel nostro Paese. Oltre che un’opportunità di mercato per tante nostre imprese, si tratta di una formidabile occasione per aggiungere concorrenza ad un sistema ingessato da anni, ma anche di una esperienza che ha uno straordinario effetto moltiplicatore sulle altre forme distributive, che per rispondere alle esigenze di un consumatore più informato dovranno garantire un adeguato spazio sui propri scaffali al vero prodotto Made in Italy”.
Nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica – precisa la Coldiretti – si trovano prodotti locali del territorio, che non devono affrontare lunghi trasporti con mezzi inquinanti, e che vengono messi in vendita direttamente dall’agricoltore nel rispetto di precise regole comportamentali e di un codice etico ambientale, sotto la verifica di un sistema di controllo di un ente terzo. Guardare in faccia il produttore, farsi raccontare la storia del prodotto, salvaguardare le tradizioni culturali e colturali, fare un acquisto a giusto prezzo sono alcune delle motivazioni che spingono i consumatori verso i mercati contadini.
Secondo l’indagine svolta da Swg per conto di Coldiretti, il 62 per cento dei visitatori dei mercati degli agricoltori sono donne; il 48 per cento ha una età compresa tra i 35 ed i 54 anni e ben il 68 per cento ha una scolarità medio alta, mentre la scelta è fortemente condizionata dalla ricerca di cibi sani, di informazioni sui prodotti e dal bisogno di essere rassicurati su quello che si mette nel piatto. Secondo l’indagine, i prodotti più acquistati nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica sono nell’ordine la verdura, la frutta, i formaggi, i salumi, il vino, il latte, il pane, le conserve di frutta, la frutta secca, i biscotti ed i legumi, con una spesa media di circa 26 euro per volta. Estremamente elevato il grado di soddisfazione che è alto per il 75 per cento degli acquirenti, medio per il 20 per cento mentre solo per il 2 per cento è basso ed un 3 per cento non risponde. Il giudizio positivo – sostiene la Coldiretti – è confermato dal fatto che ben il 91 per cento dei clienti è propenso a consigliare questa forma di acquisto ad altri, con il passaparola che è stato fino ad ora l’unica forma di “pubblicità” adottata per far conoscere i mercati.
Sul fronte degli imprenditori, La metà degli agricoltori che partecipano ai mercati ha una età compresa tra i 25 ed i 44 anni, che è ben al di sotto dell’età media dell’imprenditorialità agricola italiana che si è alzata in modo preoccupante. L’elemento più rilevante dell’esperienza è – conclude la Coldiretti – il contatto diretto con i clienti con l’87 per cento degli imprenditori che è molto soddisfatto anche perché la nuova attività ha un effetto positivo sull’occupazione, con il potenziamento della propria forza lavorativa nel 39 per cento dei casi, e sul fatturato, che in media fa registrare un aumento del 20 per cento particolarmente rilevante in un momento di crisi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.