Emilia Romagna: siccità Bacino del Trebbia

“Il problema della grave siccità che sta interessando anche l’Emilia-Romagna, creando gravi problemi alle colture agricole e serie preoccupazioni per la tutela ambientale degli stessi corsi d’acqua, va affrontata con rigore e spirito di collaborazione tra i diversi enti ed organismi che hanno responsabilità programmatoria, amministrativa e gestionale. Occorre operare avendo cura di evitare dannose ed inutili contrapposizioni d’interessi e superando sterili conflitti”. E’ quanto affermano gli Assessori regionali all’Ambiente, Sabrina Freda, e all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, a proposito della gestione delle acque del Trebbia in questa fase di protratta siccità. “In questo spirito – spiegano Freda e Rabboni – si è deciso di istituire una cabina di regia tecnica tra i diversi soggetti, con il compito di
valutare le scelte operative da attuare nella regolazione dell’acqua nel bacino del Trebbia in questa fase d’emergenza, e valutare misure tecnico-scientifiche di più lunga portata atte ad evitare il ripetersi
di tali situazioni”.
“Come si può capire, nell’atto assunto non si è proceduto ad attivare
alcun commissariamento, al contrario si è dato vita ad una scelta di
gestione con la quale si cerca di affrontare questa difficile emergenza
utilizzando tutte le potenzialità presenti sul territorio”.
I primi risultati ottenuti riguardano il rilascio di una maggior
quantità di 1 mil di mc. d’acqua dalla diga del Brugneto; l’aggiunta di
approvvigionamenti straordinari a basso impatto ambientale da laghi di
falda e da pozzi privati di agricoltori e l’emanazione di più puntuali
prescrizioni d’uso fornite dal consorzio agli agricoltori.
“La metodologia e il lavoro messi in atto con la cabina di regia
istituita nel bacino del Trebbia – concludono gli Assessori regionali –
forniranno strumenti utili a superare la crisi in atto anche nel bacino
del Nure.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.