All’Enoteca dell’Emilia Romagna “Gioielli in fermento”, i lavori degli orafi ispirati al vino


Il 10 agosto Enoteca Regionale Emilia Romagna propone un percorso unico tra arte e vino in collaborazione con l’azienda vitivinicola piacentina Torre Fornello (www.torrefornello.it). Alle 18:30 sarà inaugurata la mostra Gioielli in fermento, con opere ispirate alla vigna e al vino di 25 orafi provenienti da diverse parti d’Italia, a cui farà seguito, alle 20:45, una serata alla scoperta della personalità, della capacità di affinamento e delle potenzialità di invecchiamento dei due vini top di Torre Fornello: il Gutturnio Riserva “Diacono Gerardo 1028” e il Malvasia fermo “Donna Luigia”.

Gioielli in fermento è frutto dell’incontro di 25 artisti con il mondo del vino: le opere di oreficeria saranno esposte per due settimane accanto ai prodotti dell’Enoteca Regionale, raccontando la magia del vigneto e dell’uva, ma anche le emozioni e le fantasie che il nettare di Bacco sa ispirare. Nata dalla passione per l’arte di Enrico Sgorbati, titolare dell’azienda piacentina Torre Fornello, l’esposizione esprime una narrazione affidata alla poetica delle materie: tralci d’argento diventano collane, terre millenarie si plasmano in ceramica, il verde del rame e il viola degli acini diventano tema di decorazione. E poi l’oro, il legno, il sughero e le pietre dure ripropongono i piaceri materiali arcaici e pregiati che la nostra società ha bisogno di riscoprire. Nella giornata del 10 agosto la mostra è visitabile dalle ore 18:30 alle 21:30. A tutti gli intervenuti Torre Fornello offrirà un calice di spumante Metodo Classico a scelta tra le tre tipologie prodotte.

Dall’arte orafa a quella enologica, alle 20:45 nel cortile interno della Rocca saranno i colori e i sapori del vino a diventare protagonisti. Il Responsabile della Mostra Permanente di Enoteca Regionale Emilia Romagna Maurizio Manzoni guiderà i presenti a esplorare i segreti di Gutturnio e Malvasia per poi cedere la parola a Enrico Sgorbati che peresenterà Torre Fornello, vera e propria perla della Val Tidone (PC). Culmine della serata sarà la degustazione di quattro annate delle due punte di diamante dell’azienda ospite, il Gutturnio Riserva “Diacono Gerardo 1028” e il Malvasia “Donna Luigia”, per sperimentare sul proprio palato la capacità di affinamento e invecchiamento di questi vini. E a fine serata… Tutti con il naso in su a guardare il cielo della notte di San Lorenzo per acchiappare i desideri più belli nella coda luminosa di una stella cadente.

La mostra è a ingresso libero e, dopo l’inaugurazione, rispetterà gli orari di Enoteca Regionale Emilia Romagna.

Per partecipare alla serata con degustazione, invece, è necessario prenotare allo 0542 678089 o a info@enotecaemiliaromagna.it . L’incontro-degustazione ha un costo di Euro 15.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.