Ente Risi: siamo autofinanziati da ticket industriali

L’elenco del ministro Tremonti degli enti in odore di soppressione, comprende anche l’Ente nazionale risi: il presidente regionale Coldiretti del Piemonte Paolo Rovellotti ha definito ‘assurda’ l’ipotesi e minacciato adeguate reazioni, dato che l’Ente nazionale risi, istituito nel 1931, non ha mai gravato sui bilanci dello Stato L’ente e’ infatti auto-finanziato grazie al cosiddetto ‘diritto di contratto’, un ‘ticket’ pagato dagli industriali della trasformazione per ogni quintale di risone venduto. Diretto da Roberto Magnaghi, ha la sede centrale a Milano, 83 dipendenti, un bilancio annuo di circa 7 milioni di euro, immobili concentrati soprattutto in Piemonte e Lombardia, un Centro ricerche a Castello d’Agogna (Pavia), un centro operativo a Vercelli e sezioni distaccate a Vercelli, Novara, Pavia, Mortara, Ferrara, Isola della Scala (Verona) e Oristano. Una sua eventuale soppressione, sostengono gli addetti ai lavori, non provocherebbe quindi alcun beneficio ai conti dello Stato. (ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.