ER: l’Enpa scrive a Errani per salvare gli equini destinati al macello

Una letterà per chiedere al presidente della regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, di salvare i quattordici cavalli e i due asini destinati al macello dopo la decisone di mettere all’asta, il prossimo 14 settembre, 19 equini provenienti dal Centro d’incremento ippico di Ferrara. A scriverla, indirizzandola al governatore è l’Enpa regionale. “Abbiamo appreso che il 14 settembre andranno venduti all’asta 17 cavalli e 2 asini provenienti dal Centro d’incremento ippico di Ferrara – si legge nella nota dell’Enpa Emilia-Romagna -: i suddetti animali sono di proprietà di codesta regione, la quale intenderebbe, in tal modo, di disfarsene dopo averli sfruttati per tanti anni a fini riproduttivi. Di tali equini 14 sono stati classificati DPA”, ossia Destinati alla Produzione di Alimenti, quindi diretti alla “macellazione, ovvero una condanna a morte che riteniamo ingiustificata e indegna per una regione socialmente evoluta qual è l’Emilia-Romagna”. Pertanto, prosegue l’Enpa rivolgendosi a Errani, “ci appelliamo alla sua umana sensibilità, disponendo che tutti i soggetti siano classificati come ‘non DPA’. Siamo certi che le poche migliaia di euro rivenienti dalla vendita all’asta degli equini non arricchirà il bilancio di codesta regione. Senza dubbio si potranno trovare delle adeguate sistemazioni per risparmiare una crudele morte a tanti animali. Da parte nostra – chiosa la nota – saremo ben disposti ad individuare con codesta regione un modo per concludere positivamente la vicenda, la quale desta in noi un profondo turbamento”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.