Estate 2015: agriturismo asso piglia-tutto, stranieri +2,8%

Agriturismo
Potrebbe essere l’estate delle vacanze italiane in agriturismo dove è attesa una crescita di turisti soprattutto stranieri (+2,8%). E’ quanto afferma Cosimo Melacca, presidente di Agriturist, sulla base delle prenotazioni e delle presenze nelle strutture associate. Le preoccupazioni per la situazione in Nord Africa, infatti, segnala l’organizzazione della Confagricoltura, spingono i turisti a scegliere l’Italia per le proprie vacanze, consolidando l’andamento favorevole già iniziato la scorsa estate per alcune destinazioni. Le mete più gettonate sono come sempre quelle di mare e montagna ma, avverte il presidente, l’aumento dei flussi turistici non riguarda tutte le tipologie di strutture ricettive ma solo quelle in grado di diversificare l’offerta, con corsi di cucina, teatro e cultura. Gli agriturismi, ricorda Agriturist – 21 mila con oltre 200 mila posti letto, 385 mila posti nei ristoranti – prevedono il ‘tutto esaurito’ soprattutto nelle due settimane centrali di agosto. Un turismo dove si consolida la vacanza breve: mentre gli italiani usano però sempre più prenotazioni last minute, gli stranieri prenotano con largo anticipo, soprattutto nelle aree servite dalle compagnie low-cost e con la formula fly&drive, si fermano meno in una struttura ma utilizzano le vacanze per esplorare un’intera regione. ”Ai nostri ospiti – ha concluso il presidente di Agriturist – oltre alle tradizioni agricole, interessa vivere un’esperienza al 100% sempre più legata al territorio, al made in Italy e al concetto di benessere inteso nel senso più ampio del termine”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.