Estate tempo di barbecue: gli italiani sono tra i principali “grigliatori” al mondo

barbecue2
Secondo un trend segnalato dalla Cia, la novità dell’estate 2013 sarà l’aumento del 10 per cento del consumo di verdure alla brace che accompagneranno la tradizionale carne. Con oltre 24 milioni di cotture in estate, gli italiani salgono al 5 posto nella classifica mondiale dei ”grigliatori” alle spalle di statunitensi, australiani, francesi e tedeschi. Carne, verdura e barbecue: in estate è boom. Cresce costantemente la passione degli italiani per la carne cotta sulla brace e per gli utensili dedicati a questo metodo di cottura. In muratura, artigianali, portatili e improvvisati. Se fino a 20 anni fa era appannaggio di piccole fasce della popolazione, ora questa moda trova sempre più proseliti. Solo per questa estate la Cia-Confederazione italiana agricoltori stima più di 24 milioni (in maggioranza suino, manzo, pollame) di grigliate fatte in casa, all’aperto e nelle sagre e manifestazioni di paese. Le grigliate – sottolinea la Cia – sono diventate con il passare del tempo un buon pretesto attorno al quale si raccoglie la famiglia, ma anche un momento di aggregazione sociale. Ormai si cuoce alla brace in tutti i mesi dell’anno, anche se in quelli estivi si raggiungono i picchi più alti. Come per i tradizionali fornelli domestici, il numero delle donne alle prese con la griglia (oltre il 55 per cento) è superiore a quello degli uomini, sfatando un luogo comune che vedeva il maschio protagonista nella cottura alla brace. Non c’è una fascia di età che prevale sull’altra nell’arte della cottura. E’ una pratica che contagia un po’ tutti. Leader incontrasti del barbecue -afferma la Cia- restano, tuttavia, gli statunitensi. Ogni anno più del 70 per cento della popolazione lo predilige e si dedica, anche con sapiente arte, a questo modo di cucinare. Seguono gli australiani, i francesi e i tedeschi. Gli italiani, al momento, figurano al quinto posto, di poco superiori agli inglesi. Comunque, ora anche i nostri connazionali sono in numero crescente, avendo raggiunto i 3 milioni di appassionati stimati. La novità estiva dell’anno è l’incremento, di più del 10 per cento di verdure cotte al barbecue che accompagnano le carni, con le patate che la fanno da padrone assieme a zucchine e a verdure a foglia larga. In termini assoluti però, dopo braciole e bistecche, le più gettonate da cucinare sulla brace sono ancora le salsicce. Sul tipo di cottura – secondo la Cia – gli italiani propendono per la carne ben cotta (65 per cento), mentre oltre il 40 per cento la preferisce di media cottura e appena il 7 per cento al ”sangue”. Molto ricercata sul mercato -conclude la Cia- è la carne italiana (chianina, marchigiana, piemontese e podolica) che tiene sempre molto bene al confronto con quella argentina, danese e francese.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.