Etichetta: Coldiretti, bene obbligo di indicare stabilimento

Il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo, all'assemblea di Coldiretti in vista di Expo Milano 2015, il 21 maggio 2014 a Milano. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

Il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo, all’assemblea di Coldiretti in vista di Expo Milano 2015, il 21 maggio 2014 a Milano. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO

”Il via libera alla reintroduzione dell’obbligo di indicare nell’etichetta dei prodotti alimentari lo stabilimento di produzione risponde alle aspettative dell’87% degli italiani che lo avevano chiesto con una consultazione pubblica, ma è anche una misura a costo zero che sostiene l’occupazione e la competitività del made in Italy”. Lo afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, nel commentare positivamente l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri dello schema di disegno di legge di delegazione europea che contiene la delega per la reintroduzione dell’indicazione obbligatoria della sede dello stabilimento di produzione o confezionamento per i prodotti alimentari. ”Inizia un percorso di trasparenza che abbiamo fortemente sostenuto con la nostra mobilitazione al Brennero – sottolinea Moncalvo – per arrivare al più presto anche all’obbligo di indicare in etichetta la provenienza di tutti i prodotti agricoli ed alimentari, che peraltro è la principale richiesta che viene dall’importante consultazione pubblica promossa dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina”. La scomparsa dell’obbligo di indicare in etichetta lo stabilimento di produzione era stata provocata, ricorda la Coldiretti, dall’entrata in vigore il 13 dicembre 2014 delle norme europee sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori del Regolamento Ue 1169/2011. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.