Etichetta; Galan: in Europa sarà battaglia diplomatica


Il ministro delle Politiche agricole Giancarlo Galan difende in Europa la legge italiana sull’etichettatura di origine che, dice, e’ ”all’avanguardia”, e annuncia battaglia diplomatica in Ue per la sua completa applicazione. ”Il commissario europeo – ha detto Galan ai giornalisti in una conferenza a margine del Consiglio dei ministri agricoli dell’Ue – ha definito la legge italiana la strada del futuro con un solo difetto, quello di essere avanti di due anni rispetto al resto dell’Europa”. Galan ha quindi spiegato che la legge italiana comincera’ ad essere applicata partendo dalla carne suina e dai prodotti lattiero caseari. Se Bruxelles avanzera’ dei dubbi circa la compatibilita’ con il quadro comunitario, il ministro e’ pronto a dare battaglia ”La legge e’ stata approvata all’unanimita’ dal Parlamento”, ha ricordato. ”Credo – ha proseguito il ministro – che agli italiani possa far piacere per una volta essere avanti a tutti gli altri” paesi Ue. Ma c’e’ il rischio di uno stop dall’Unione europea?, hanno chiesto i giornalisti. ”Sara’ una bella battaglia diplomatica, di peso e di autorevolezza in Europa nell’affermare i diritti di chi produce con rispetto della sicurezza e anche quelli dei consumatori”, ha ribattuto Galan secondo il quale ”da un male, quello della diossina, si e’ capito che e’ necessario sapere esattamente ogni passaggio dei prodotti che mangiamo”.
Galan ha quindi ricordato ai giornalisti che sulla legge italiana per l’etichettatura di origine c’e’ stato anche l’appoggio di alcuni Stati membri, tra cui l’Ungheria, che detiene la presidenza di turno dell’Unione. In ogni caso, ha aggiunto, ”nessuno si e’ detto contrario”. Quando all’adozione della normativa, Galan ha quindi spiegato che per alcuni prodotti, anche quelli trasformati su cui la Commissione aveva avanzato dei dubbi, non sara’ difficile avere il via libera. Tra i prodotti su cui probabilmente non ci saranno obiezioni, c’e’, ad esempio, la passata di pomodoro, piu’ difficile invece si prevede la strada per ottenere l’etichettatura per quanto riguarda la pasta. Ma se la Commissione dira’ che ”qualche punto non va bene – ha ribadito Galan – noi faremo la nostra parte”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.