Etichetta, lettera dall’UE: stop alla legge italiana

La Commissione europea ha inviato nei giorni scorsi una lettera all’Italia in cui ritiene ”non opportuna” la norma italiana sull’etichettatura d’origine dei prodotti e chiede di soprassedere fino a quando non sara’ adottato un regolamento a livello comunitario. E’ quanto ha confermato la direttrice generale per la salute e la tutela dei consumatori Paola Testori Coggi, rispondendo ad una domanda sulla questione. Gia’ dopo l’approvazione della norma italiana, la Commissione aveva annunciato che avrebbe chiesto chiarimenti all’Italia, avanzando una serie di dubbi sulla conformita’ della norma italiana con le regole comunitarie. Un nuovo regolamento Ue potrebbe entrare in vigore, dopo l’iter parlamentare, entro il 2013-2014. In occasione dell’ultimo Consiglio dei ministri Ue a Bruxelles, da parte sua, il ministro per le Politiche agricole Giancarlo Galan aveva annunciato battaglia diplomatica per la sua completa attuazione, ricordando che anche il commissario Ue alla salute John Dalli aveva definito la legge italiana ”la strada del futuro, con un solo difetto, quello di essere avanti di due anni rispetto al resto d’Europa”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.