Expo 2015: l’eredità sarà un centro su ecologia e alimentazione

Expo 2015 logoUn centro internazionale permanente di ricerca su ecologia e alimentazione: sarà l’eredità permanente dell’Expo 2015 il cui tema è “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. A volere questo progetto, formalizzato due anni prima dell’inaugurazione dell’esposizione universale di Milano, sono stati il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini e l’amministratore delegato di Expo 2015 Giuseppe Sala, che hanno firmato un’intesa con l’obiettivo di realizzare un polo internazionale di studio, ricerca e divulgazione, centro di attrazione di tute le eccellenze dell’ecologie e della sicurezza alimentare, unico al mondo, secondo gli ideatori. Il governo, nella prima settimana di marzo – ha spiegato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega a Expo 2015, Paolo Peluffo – chiuderà con un’ultima riunione la cabina di regia sulla manifestazione “con un documento strategico per dire cosa l’amministrazione centrale dello Stato farà per l’Expo” con politiche anche dei ministeri. “Abbiamo maturato la convinzione che l’Expo 2015 può essere il punto di riferimento per politiche e misure per legare le tematiche dei cambiamenti climatici e della sicurezza alimentare – ha detto Clini – Mi auguro di portare all’interno di questa iniziativa il meglio delle competenze internazionali”. Nel ricordare che l’obiettivo era di portare all’Expo 130 Paesi “e oggi contiamo l’adesione già di 120”, Sala ha spiegato che “molti dei contenuti li porteranno i Paesi stessi”. Poi, nel corso della preparazione e realizzazione dell’Expo “si punterà a contabilizzare e neutralizzare le emissioni di Co2”. Poi si cercherà di “promuovere nei Paesi in via di sviluppo progetti dimostrativi per la diffusione di politiche per la sicurezza alimentare e ambientale” e a realizzare nell’ambito dell’Expo “un archivio pubblico internazionale delle migliori pratiche per l’uso sostenibile e integrato delle risorse naturali, energetiche ed alimentari”. Entro 60 giorni dalla sottoscrizione del protocollo, Expo 2015 spa presenterà al ministero un proposta di programma di lavoro contenente lo statuto e l’atto costitutivo del centro chiamato “International Center food and environment security” e le modalità di adesione da parte dei soggetti interessati. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.