Expo: al via il “World Food Research and Innovation Forum”

albero vitaUna piattaforma internazionale permanente di confronto e discussione sui temi dell’alimentazione, dell’innovazione e della sicurezza in campo alimentare ed agroalimentare, che parte da Expo per trasformarsi in un appuntamento biennale a livello mondiale. È il “World Food Research and Innovation Forum”, il progetto strategico della Regione Emilia-Romagna che sarà presentato a Milano martedì 22 e mercoledì 23 settembre nell’Auditorium di Palazzo Italia.
A dare il via ai lavori, domani alle 10,30, saranno il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, il commissario di Expo Giuseppe Sala e il presidente della Regione Stefano Bonaccini. Sarà possibile seguire il Forum in diretta streaming sul sito della Regione Emilia-Romagna e sul sito E-R Expo 2015.

Temi e finalità del Forum
Promosso dalla Regione e da Aster (Consorzio regionale per l’innovazione e la ricerca industriale) e patrocinato dai ministero delle Politiche agricole e dello Sviluppo economico, il Forum è realizzato in partnership con le istituzioni nazionali, europee e internazionali, i sistemi delle imprese e delle fiere, le reti di ricerca, gli attori mondiali del sistema agrifood. A partire dalla “due giorni milanese” si darà vita a una piattaforma internazionale di dialogo – a disposizione di policy maker, comunità scientifica, ricerca, imprese e finanza – che ogni due anni metterà a confronto gli attori leader mondiali nel settore sulle grandi sfide del futuro, come quella proposta da Expo: come “Nutrire il Pianeta” e riuscire a sfamare entro il 2050 nove miliardi di persone.
Principale obiettivo del Forum è quello di favorire il dialogo a livello globale sulle strategie di sviluppo del settore alimentare, mettendo in rete le esperienze innovative che già ci sono. Ricerca e politiche per la sostenibilità, sicurezza e qualità in campo agroalimentare sono alcuni dei temi che affronterà, con una finalità ambiziosa: mettere insieme l’intero sistema per garantire security, safety e sustainability, i tre pilastri su cui deve poggiare il diritto universale ad avere cibo sufficiente, sicuro e idoneo a soddisfare i bisogni nutrizionali.
Una grande opportunità per far proseguire il dibattito anche dopo Expo, trasformando in proposte concrete le tante idee che stanno emergendo in termini di conoscenza, innovazione e ricerca.
Domani i lavori si svolgeranno in due momenti: la mattina, dalle 10,30 alle 13,30, e il pomeriggio dalle 15 alle 18,30. Vi prenderanno parte, tra gli altri, gli assessori regionali alle Attività produttive Palma Costi, all’Agricoltura Simona Caselli e all’Università e Ricerca Patrizio Bianchi. 

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.