Expo: da Bologna parte conto alla rovescia, 50 giorni al via

REC DV_50gg a EXPO_Regione 20150312 DV_OK

Un incontro, organizzato dalla regione Emilia-Romagna insieme a Qn – Il Resto del Carlino, per iniziare, da cinquanta, la conta all’inizio di Expo 2015, il grande appuntamento milanese dedicato al tema del cibo. Sul palco di ’50 giorni a Expo’ si sono alternati quelli che saranno i protagonisti della regione a Milano, al fianco, tra gli altri, del presidente della Regione, Stefano Bonaccini del presidente di Expo 2015, Diana Bracco e del direttore del quotidiano bolognese, Andrea Cangini. Bracco che, arrivando, ha ricordato la visita di domani del presidente del Consiglio ad Expo, ha fatto il punto sui lavori e sulla vendita dei biglietti (a quota 8 milioni) e ha sottolineato l’importanza dell’Emilia-Romagna all’interno dell’esposizione. La Regione, per sostenere le iniziative del sistema emiliano-romagnolo all’esposizione universale ha infatti messo a disposizione sette milioni – tra fondi ordinari e finalizzazione dei fondi settoriali. Di queste risorse, 870mila euro sono stati destinati a potenziare il servizio ferroviario. Quanto alla presenza – ricordata, tra gli altri, dall’assessore all’agricoltura, Simona Caselli – la Regione sarà nel padiglione Italia all’interno della cosiddetta ‘Mostra delle Regioni. Dal 18 settembre partirà poi la Settimana di protagonismo in cui la regione sarà al centro delle iniziative di Palazzo Italia. Il world food research and innovation forum, infine, è il progetto strategico della regione che, partendo da Expo, punta a creare una piattaforma permanente e internazionale sui temi dell’alimentazione. “Quando si impegna – ha detto Bonaccini nel suo intervento conclusivo – questo Paese ha dimostrato che non è secondo a nessuno. Il numero di otto milioni di biglietti venduti dimostra che il traguardo dei venti milioni può essere raggiunto. Se Expo andrà bene, sarà un bene per l’Italia, per la Lombardia e per l’Emilia-Romagna. I sette milioni che abbiamo investito sono investiti bene. E’ una grande occasione, mi auguro e sono sicuro che l’Emilia-Romagna sappia farsi valere”. Tra gli interventi dell’incontro, oltre alle voci istituzionali, anche Giovanni Beccari (Cefa), Duccio Campagnoli (presidente di Bolognafiere) e Maurizio Torreggiani (presidente unioncamere Emilia-Romagna). Ospite speciale, Miriam Lueck Avery, direttore programma Health horizon global food outlook institute for the future. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.