Expo: oltre 400 aziende raccontano filiere alimentari

01Saranno oltre 400 le aziende e i consorzi a raccontare ai visitatori di Expo le filiere alimentari italiane, in un percorso che vuole narrare l’importanza di quello che è il secondo settore economico italiano con un valore di 132 miliardi di euro. Il tutto accompagnato da eventi e una performance artistica. È stato presentato stamattina alla Triennale di Milano il padiglione corporate di Federalimentare, ‘Cibus è Italia’, sviluppato in collaborazione con Fiera di Parma che porta l’esperienza di Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione. La struttura, pensata dall’architetto Francesco Di Gregorio, è organizzata su 5 mila metri quadrati, con due piani espositivi e una terrazza per incontri e business. All’interno, prenderà forma il racconto delle filiere alimentari con 15 sezioni merceologiche che i visitatori potranno percorrere. Dal latte e formaggi, fino a pasta, riso, dolci e snack, vegetali, carni e salumi, condimenti. Punto di forza del programma è il calendario di incontri con le delegazioni straniere, realizzato con Ice, Istituto nazionale commercio estero. In sei mesi saranno invitati oltre 300 operatori da 35 Paesi per una visita di sette giorni, con l’occasione di scoprire le filiere e le aziende di interesse. Con la presenza a Expo, Federalimentare “punta a raccontare un settore che ha successo in Italia ma anche all’estero – ha spiegato il vicepresidente Paolo Zanetti – Oggi esportiamo per un valore di 20,5 miliardi e il nostro obiettivo è far conoscere agli stranieri il vero made in Italy, senza falsificazioni, per arrivare a una quota di export di 50 miliardi entro il 2020”. Con questo padiglione, “abbiamo investito sulla forma oltre che sulla sostanza – ha commentato l’amministratore delegato di Fiere di Parma, Antonio Cellie – con il più grande tra quelli corporate. Il padiglione è frutto di una operazione di successo che in pochi mesi ha raccolto, grazie anche al ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, 15 milioni di euro per investirli nell’agroalimentare italiano”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.