Export: Cia, boom extra-Ue trainato da alimentare e vino


Il comparto agroalimentare e in particolare il settore del vino ”hanno fortemente contribuito” all’exploit delle esportazioni italiane nei Paesi extra europei. E’ quanto afferma la Confederazione italiana agricoltori, nel commentare i dati Istat sul commercio estero, dai quali si evince che nel 2010 le esportazioni complessive sono cresciute del 15,7% con una dinamica piu’ vivace proprio sui mercati non comunitari. Un trend confermato anche nel primo mese del 2011, durante il quale si e’ registrato un balzo del 34,9% su base tendenziale e dell’8,7% rispetto al mese precedente. Lo scorso anno, ha ricordato la Cia, il comparto del vino ha messo a segno un fatturato pari a 3,5 miliardi di euro (+10% sul 2009) che lo ha portato a diventare la prima ‘voce’ dell’export agroalimentare nazionale. Ottime in particolari le performance sui mercati extra-comunitari, in particolare negli Usa , primo mercato extra-Ue di sbocco e quarto per valore assoluto, dove il 33% delle bottiglie importate erano targate Italia, prima nazione fornitrice straniera. Buone notizie provengono anche dalle altre due ”potenze economiche” Russia e Cina, dove nel 2010 le importazioni di vino sono cresciute, rispettivamente, del 52% e del 100% rispetto all’anno precedente. Un trend che non accenna a rallentare: a gennaio, vino incluso, i partner piu’ dinamici all’export italiano extra Ue sono stati gli Stati Uniti (+64,9%), seguiti dell’America Latina (+62,5%), dalla Turchia (+45,2%), dalla Russia (+35,5%) e, in misura piu’ contenuta, dalla Cina (+29,8%). (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.