Expo:Treno Verde 2015 di Legambiente si veste da contadino

logo legambienteMeno dati sull’inquinamento e più storie sull’agricoltura di qualità praticata nelle varie regioni italiane. E’ questa la mission che si è dato, nell’anno di Expo, il Treno Verde di Legambiente e FS che da oltre vent’anni sostiene il messaggio ambientalista lungo l’Italia. Un treno verde formato contadino dunque, con a bordo una mostra didattica e interattiva su agricoltura e alimentazione, workshop, laboratori e persino una cucina viaggiante. Tante le novità proposte dal Treno Verde 2015 che inizierà il suo viaggio a Caltanissetta a partire dal 23 febbraio e farà tappa in 15 città italiane per concludere il viaggio l’11 aprile a Milano. Sarà presentato il Manifesto della Nuova agricoltura che potrà essere sottoscritto a bordo, sarà lanciato il ‘Progetto Conversione’ con il fine di aumentare le produzioni biologiche in Italia nei prossimi sei anni portandole dal 9% al 20% della superficie agricola, ci saranno gli ambasciatori del Territorio, aziende e produttori impegnati nell’agricoltura di qualità, che promuoveranno le buone pratiche agricole e le eccellenze alimentari Made in Italy. “L’agricoltura che racconteremo a bordo – osservano Rossella Muroni e Vittorio Cogliati Dezza, rispettivamente direttrice generale e presidente di Legambiente – può e deve giocare un ruolo chiave nella lotta al consumo di suolo, nella mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici, nel rilancio dell’economia del Paese e nello sviluppo di un’economia verde che crei nuova occupazione”. “Questo treno racconta la potenza dell’agricoltura italiana, una potenza fatta innanzitutto di sostenibilità – osserva il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina, intervenuto alla presentazione assieme all’amministratore delegato delle FS Italiane Michele Mario Elia e al sottosegretario all’ambiente Barbara Degani. Nell’anno di Expo – aggiunge Martina – è formidabile questa idea di utilizzare il Treno Verde come connessione tra Expo e i territori”. A bordo del treno ci saranno anche le rappresentanti della Cia-Confederazione italiana agricoltori che ad ogni tappa illustreranno le eccellenze dei territori con incontri, mercatini e agricatering. “L’Italia ha fatto enormi passi avanti sul fronte della produzione agricola sostenibile. Si può parlare di una produzione a residuo zero”, afferma Giulio Romagnoli, presidente di Romagnoli Fratelli SpA, azienda partner del Treno Verde. Il gruppo bolognese ha lanciato nel 2013 la prima filiera orticola di patate coltivate nel rispetto del disciplinare di lotta integrata e con l’impiego di sistemi irrigui ad alta efficienza. “Ci sono in particolare alcun bacini come l’Emilia Romagna – rileva Romagnoli – dove ci sono filiere organizzate ed efficienti che applicano disciplinari regionali assolutamente a favore della produzione sostenibile”. (di Cristina Latessa – ANSA)

COMUNICATO STAMPA

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.