Fa discutere l’ipotesi della tassa sulle bibite

Una tassa di «scopo», per tre anni, sulle bibite gassate e con una determinata percentuale di zuccheri, in pratica 3 centesimi a bottiglietta che porterebbero nelle casse dello Stato circa 250 milioni di euro l’anno. Sarebbe una delle ipotesi allo studio per rifinanziare l’attuazione del piano per la non autosufficienza
L’idea non è nuova, potrebbe essere inserita nel cosiddetto «decretone sanita» che il ministro Renato Balduzzi porterà al Consiglio dei ministri previsto per il 31 agosto e dovrebbe anche servire a incentivare corretti stili di vita e contrastare l’obesità soprattutto nei bambini.
L’idea non è nuova e, come ogni volta, fa discutere
Il presidente di Federalimentare, Filippo Ferrua si dice “esterrefatto per quello che definisce un blitz agostano del tutto inatteso soprattutto considerando il dialogo aperto con il Ministero della Salute sulla diminuzione di zuccheri e grassi in numerosi prodotti; per il presidente di Mineracqua, Ettore Fortuna si parla di 250 milioni di maggiori introiti, senza contare almeno 100 milioni di minor gettito Iva derivante da una sicura flessione dei consumi. E comuqnue – dice – “se si vogliono ridurre zuccheri e calorie, si inizi con il tassare cibi ben più calorici, normalmente somministrati ai bambini”
Per Coldiretti invece se si vuole davvero migliorare la qualità dell’alimentazione nelle giovani generazioni occorre aumentare la quantità di frutta nelle bibite che oggi per legge contengono appena il 12% di vero succo.
foto tratta da www.inalessandria.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.