Faenza rilancia l’agricoltura: prove in campo per Mostra Agricoltura e Momevi 2015

oriolo2L’agricoltura è un settore strategico per la ripresa dell’economia italiana. Numerosi studi prevedono un grande futuro per chi saprà rispondere con efficacia sia all’aumento generalizzato della domanda mondiale di cibo sia alla richiesta di prodotti agroalimentari di qualità da parte dei paesi economicamente emergenti. Una sfida che la nostra agricoltura può vincere attraverso innovazione e sostenibilità. Mostra dell’Agricoltura di Faenza e Mo.Me.Vi – Mostra della Meccanizzazione in Vitivinicoltura rappresentano un “pezzo” di storia della città e di tutta la Romagna; edizione dopo edizione hanno raccontato l’evoluzione del mondo agricolo e tuttora sono appuntamenti attesi e partecipati, anche per il valore dell’indotto che il settore agricolo rappresenta per il territorio.
Forte di questa tradizione e radicamento nel tessuto economico e sociale della regione, la 78° edizione della Mostra dell’Agricoltura e il 39° MoMeVi, in programma venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 marzo 2015 introducono due grandi novità.
La prima riguarda la partnership fra la Fiera di Faenza e il Polo di Tebano, il centro d’innovazione, formazione e valorizzazione in agricoltura che, insieme a Momevi, sono stati un punto di riferimento nazionale e internazionale per tutto il settore vitivinicolo. Già nel 1976 furono i primi in Italia a sviluppare il concetto di filiera, partendo cioè dal vigneto e dalle sue esigenze e tenendo in considerazione tutti gli aspetti della produzione vitivinicola fino ad arrivare
alla bottiglia di vino. Inoltre Momevi è stata la prima manifestazione a puntare sulla meccanizzazione della viticoltura, dalla potatura alla vendemmia, alle quali si sono poi affiancate tutte le altre lavorazioni del vigneto oggigiorno quasi completamente meccanizzabili.
Presso il Polo di Tebano operano diverse strutture ed enti di eccellenza: Astra, Cav, Crpv, Consorzio Vini di Romagna, Terre Naldi – Università di Bologna, Valoritalia, Associazione Miva, Tribunato di Romagna e Assoenologi Sezione Romagna; grazie alla loro collaborazione Mostra Agricoltura e MoMeVi si arricchiranno di nuovi spazi e momenti d’incontro e divulgazione, con l’obiettivo dichiarato di ridare all’appuntamento faentino la centralità che merita nel panorama degli appuntamenti fieristici nazionali dedicati all’agricoltura e vitivinicoltura. L’altra importante novità riguarda il format dell’evento.
Infatti, accanto all’esposizione statica di mezzi, prodotti e servizi nei padiglioni della Fiera di Faenza, per la prima volta il Polo di Tebano ospiterà prove in campo per testare dal vivo, fra campagne e vigneti, le attrezzature e le tecniche più innovative in ambito agro meccanico. Durante le prove sarà inoltre possibile visitare la struttura di Tebano e conoscere approfonditamente tutti i servizi che questa offre a supporto dell’agricoltura, con una particolare attenzione alla vitivinicoltura.
Con queste premesse Mostra dell’Agricoltura e MoMeVi 2015 offriranno una vetrina espositiva profondamente rinnovata e una dimensione equilibrata in cui il pubblico potrà facilmente valutare, osservare e informarsi dagli espositori presenti sulle caratteristiche dei prodotti presentati.
Di fianco ai rivenditori, che hanno rappresentato il nucleo espositivo principale delle ultime edizioni, gli organizzatori si propongono di riportare a Faenza un buon numero di costruttori che, grazie a un mix fra artigianalità e impiego delle tecnologie più avanzate, sono in grado di soddisfare ogni tipo di richiesta della clientela.
L’esposizione e i contenuti convegnistici ad alta specializzazione di Mostra dell’Agricoltura e MoMeVi da quest’anno saranno affiancati da nuovo settore dedicato a Orti e Giardini, con prodotti e attrezzature per hobby farmer ovvero i cultori di giardinaggio e orticoltura domestica, oltre a workshop didattici e appuntamenti ludici per tutta la famiglia.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.