Falsa soia biologica, Coldiretti: subito il marchio italiano

“Di fronte al ripetersi di frodi che riguardano l’importazione di prodotti falsamente biologici, é necessario introdurre al più presto il marchio per il biologico italiano”. Lo afferma Coldiretti, che in una nota esprime apprezzamento per “l’importante operazione” della guardia di finanza che ha scoperto l’importazione di falsa soia biologica geneticamente modificata. Secondo Coldiretti, occorre “rendere facilmente riconoscibile la produzione ottenuta con materia prima e standard nazionali, per consentire ai consumatori di fare scelte di acquisto consapevoli sulla reale origine del prodotto acquistato”. Nel frattempo, il consiglio di Coldiretti è quello di “acquistare i prodotti biologici direttamente nelle aziende, nelle botteghe e nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica, che garantiscono l’origine nazionale degli alimenti in vendita”. Coldiretti ricorda infine che negli ultimi dieci anni il fatturato dei prodotti biologici è triplicato, passando da meno di un miliardo di euro del 2000 agli oltre tre miliardi attuali, con un aumento annuale degli acquisti del 9%.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.