Falsi a tavola: a Bologna in settemila per la mobilitazione Coldiretti

Dopo aver svelato la lista dei cibi più contaminati del mondo, con al primo posto i broccoli provenienti dalla Cina, seguiti dal prezzemolo vietnamita e dal basilico indiano, la Coldiretti continua la mobilitazione a difesa del Made in Italy. Lo fa da Bologna dove oltre settemila agricoltori sono arrivati con i loro trattori dentro e fuori il Paladozza per combattere gli inganni nei confronti dei consumatori europei che quando vanno al ristorante o a fare la spesa trovano cibi venduti come italiani ma che di italiano non hanno nulla se non l’uso di immagini e parole che richiamano impropriamente la qualità del Made in Italy. La mobilitazione ruota attorno alla task force dei Carabinieri dei Nas all’estero che ha portato alla ribalta casi eclatanti di falsificazioni e prodotti taroccati come paradossali scatole di “spaghetti alla bolognese” o kit per la produzione casalinga di vini e formaggi. Un danno che sottrae all’economia italiana 60 miliardi di euro all’anno e 300 mila posti di lavoro.

Nel video interviste a:
ROBERTO MONCALVO, presidente nazionale Coldiretti
MAURIZIO MARTINA, ministro delle politiche agricole
GIAN LUIGI GALLETTI, ministro dell’ambiente
MAURO TONELLO, presidente Coldiretti Emilia-Romagna e vicepresidente Coldiretti nazionale

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_coldiretti_20160428.mp4

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.