Fao, a ottobre calano i prezzi dei prodotti alimentari

L’Indice Fao dei prezzi alimentari nel mese di ottobre e’ sceso di 3 punti, vale a dire del 2% rispetto al mese di settembre. L’Indice, che si basa sui prezzi internazionali di un paniere di prodotti alimentari di base, ha registrato infatti 213 punti rispetto ai 216 del mese di settembre. L’incremento riflette l’indebolimento dei prezzi dei prodotti di cereali e dell’olio. Il calo e’ dipeso in larga misura dai prezzi internazionali piu’ bassi registrati dai cereali e dal gruppo oli e grassi, che hanno controbilanciato gli aumenti dei prezzi dello zucchero e dei prodotti lattiero-caseari. Secondo il Food Outlook, il rapporto semestrale della FAO sui mercati globali, pubblicato anch’esso oggi, prezzi internazionali e tariffe di trasporto piu’ bassi, insieme a minori acquisti di cereali, potrebbero nel 2012 spingere al ribasso il costo totale delle importazioni alimentari. Per il 2012 la spesa globale delle importazioni alimentari e’ stata stimata intorno a 1.14 trilioni di dollari, un dieci per cento piu’ bassa rispetto al livello record dell’anno precedente. “Nonostante la rigidita’ dei mercati, una serie di condizioni e misure sono riuscite sinora a fermare una crescita vertiginosa dei prezzi alimentari internazionali come era invece avvenuto nel 2007-08 ed ancora nel 2009-10. Decisivi in questo senso il migliore coordinamento a livello internazionale ed una maggiore trasparenza dei mercati introdotti dall’ Agricultural market information system AMIS del G20 (“Sistema d’informazione dei mercati agricoli”) che ha contribuito a prevenire il panico ed evitare che i gravi periodi di siccita’ si trasformassero in crisi dei prezzi alimentari, come e’ accaduto in passato”, ha dichiarato il Direttore Generale della FAO Jose’ Graziano da Silva. AMIS ha il suo Segretariato presso la FAO. “Non sono siccita’ o inondazioni che provocano le crisi. E’ la mancanza di governance. In un mondo globalizzato non possiamo avere la sicurezza alimentare solo in un paese o in una regione. Dobbiamo rafforzare la governance mondiale della sicurezza alimentare”, ha aggiunto Graziano da Silva.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.