Fao: banco alimentare, in Ue 360 mila tonnellate cibo salvate


”In Italia la Fondazione Banco Alimentare Onlus raccoglie cibo in eccedenza per ridistribuirlo alle persone in stato di necessita” spiega Marco Lucchini, direttore della Fondazione Banco Alimentare Onlus, in relazione all’allarme spreco lanciato dalla Fao. ”Dal 1989 sono state salvate dallo spreco e distribuite ai poveri circa 800.000 tonnellate di cibo, solo in Italia dove gli alimenti raccolti sono stati 65.000 tonnellate solo nel 2010. In tutta Europa la Federazione Europea dei Banchi Alimentari (240 banchi alimentari in tutto il continente) ha raccolto 359.960 tonnellate di cibo che e’ stato distribuito a 4,9 milioni di persone in stato di necessita con l’aiuto di 27.660 strutture caritative” dice Lucchini. Il cibo viene recuperato dall’industria agroalimentare, dalle eccedenze comunitarie, dalla grande distribuzione, ristoranti, mense scolastiche e servizi catering. La prima idea di sottrarre cibo allo spreco per donarlo ai bisognosi, segnala la fondazione, e’ di John Van Hengel che fondo’ la prima ‘Food Bank’ nel 1967 a Phoenix, in Arizona, con il nome di St. Mary’s Food Bank: raccoglieva cibo da negozi e ristoranti. Nel 1984 l’esperienza fu trasportata in Europa, a Parigi, l’anno successivo nasceva la Federazione Europea dei Banchi Alimentari, nel 1989 e’ nato il Banco Alimentare Italiano. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.