Fedagri, rivedere bilancio Ue assicurando risorse


“Nella battaglia per il mantenimento e il rafforzamento della spesa agricola all’interno del bilancio dell’Unione Europea, occorre l’unità di tutte le rappresentanze del mondo agricolo e industriale: solo una lobby coordinata dell’intero agroalimentare italiano potrà agire con efficacia per sensibilizzare il Governo nazionale”. E’ questo il commento del presidente di Fedagri-Confcooperative Maurizio Gardini circa la comunicazione della Commissione Europea sul riesame del bilancio. Un documento che, secondo Gardini, ben individua i 4 obiettivi da realizzare nel prossimo futuro, ossia l’aumento dell’occupazione, la riduzione delle emissioni nocive, il miglioramento della ricerca-innovazione e il far uscire dalla povertà circa 20 milioni di persone; obiettivi che si possono raggiungere mantenendo la spesa agricola, non a carico soltanto dell’agricoltura. Il presidente, nel ricordare come il bilancio agricolo abbia già ridotto il suo peso passando dal 60% della spesa Ue negli anni ’80 all’attuale 40%, ha precisato che “l’agricoltura comunitaria ha ancora bisogno di misure di mercato perché solo attraverso lo sviluppo della competitività delle aziende agricole, si possono garantire nuovi posti di lavoro e il superamento dell’attuale crisi; pur rendendoci conto della necessità di una ripartizione più equa delle risorse tra paesi – ha concluso – questa non può passare attraverso una semplice revisione dei meccanismi di premialità dei pagamenti diretti, ma deve essere legata ad effettivi obiettivi di sviluppo e di competitività”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.