Federalimentare: il quadro dei consumi è allarmante, no ad aumenti Iva


I dati sulla spesa delle famiglie italiane confermano il quadro depresso delle vendite alimentari e rendono impensabile l’applicazione di nuove tasse. Lo afferma il presidente di Federalimentare Filippo Ferrua, a commento del report Istat sui consumi del 2011 diffuso oggi. “Il prossimo appesantimento dell’Iva amplificherebbe il malessere sociale e allungherebbe i tempi di ripresa del mercato – sottolinea Ferrua – meglio concentrarsi su come sostenere l’export del settore alimentare, visto che i segnali del primo trimestre, con un tasso di crescita che scende all’8,9% dal +10% del 2011, fanno presagire per il 2012 un indebolimento della domanda dei nostri prodotti”. I dati dell’Istat, aggiunge il presidente, richiamano poi quelli del mercato alimentare che mostrano un calo sia delle vendite alimentari in quantità del 6,8% negli ultimi 5 anni, sia del valore aggiunto espresso dall’industria alimentare pari al 2,8%. Un trend involutivo che, precisa Ferrua, non solo non si è fermato ma sta perfino accelerando nell’anno in corso.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.