Federcoopesca: aggiustare il tiro sulla riforma della politica comune

Aggiustare il tiro sulle misure contenute nella Riforma della politica comune della pesca. Lo afferma, in una nota, il presidente della Federcoopesca-Confcooperative, Massimo Coccia, alla vigilia del Consiglio europeo Agricoltura e Pesca, dove verrà presentato il pacchetto di proposte. “Chiediamo maggior considerazione per le osservazioni espresse nel periodo di consultazione – sottolinea Coccia – non ci può essere una vera riforma della pesca, senza condivisione: i pescatori devono essere parte attiva in questo cambiamento”. Tre le criticità della proposta della Commissione europea, secondo la Federcoopesca: tempistica e modalità delle norme anti rigetto in mare degli scarti, con obbligo di sbarco di tutto il prodotto non commercializzabile; sistema dei diritti di pesca trasferibili di pesca che mal si adattano alle caratteristiche della pesca nazionale caratterizzata da imbarcazioni di piccoli dimensioni; studi sull’impatto che questa riforma avrà sul settore, oggi assenti, prevedendo adeguate misure di accompagnamento socio-economico. Temi questi che Europeche, l’associazione delle imprese di pesca Ue di cui la Federcoopesca è socia, ha riportato in una lettera inviata oggi al presidente del Consiglio dell’Unione europea, Marek Sawicki.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.