Federcoopesca; ipotesi di fermo flessibile per aree geografiche


“Stiamo lavorando ad un’ipotesi di fermo pesca flessibile, diviso per aree geografiche omogenee (gsa), che tenga conto delle caratteristiche delle diverse marinerie, delle consuetudini di pesca e consenta di salvaguardare al meglio le risorse”. Lo afferma il presidente Federcoopesca-Confcooperative, Massimo Coccia, al termine del consiglio di presidenza dell’associazione che si è svolto a Roma, convocato proprio per discutere questo tema. La prossima settimana, annuncia l’associazione, ci sarà un nuovo incontro, probabilmente mercoledì, per definire le linee indirizzo sul fermo pesca 2011, che la Federcoopesca presenterà al Mipaaf.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.