Federcoopesca preoccupata per i tagli al settore


E’ preoccupata la Federpesca dei tagli per il settore contenuti nella manovra finanziaria 2012, che prevedono una riduzione indistinta degli sgravi contributivi della legge 30/98. “E’ una stangata che il settore non merita”, afferma il direttore di Federpesca, Luigi Giannini, preoccupato per le ripercussioni che si rifletteranno sull’intero comparto ittico, sul sistema delle imprese di pesca e sui relativi livelli occupazionali. “Le difficili condizioni dovute all’incremento dei fattori produttivi – continua Giannini -unito alle restrizioni imposte dalle normative comunitarie valide solamente per le flotte degli Stati membri dell’Ue nel Mediterraneo, dove operano, senza alcun vincolo, agguerrite flotte extracomunitarie, non permettono assolutamente il pur minimo aggravio dei costi; pena il fermo dell’attività del naviglio peschereccio nazionale”. Per Giannini, “la gravità delle conseguenze a danno del settore comporta la necessità di un repentino ripensamento da parte del legislatore in sede di applicazione definitiva della manovra, in modo che possano ripristinarsi, almeno parzialmente, condizioni di parità di trattamento con le flotte da pesca extracomunitarie, con le quali dobbiamo ogni giorno confrontarci sui mercati europei”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.