Federcoopesca: urge provvedimento su concessioni demaniali per acquacoltura

acquacoltura
Varare al più presto un provvedimento d’urgenza per rinnovare le concessioni di demanio marittimo nazionale per l’acquacoltura oggi in scadenza. A chiederlo è la Federcoopesca-Confcooperative che, in una nota, spiega l’urgenza di un intervento in grado di assicurare “continuità agli acquacultori che lavorano in aree il cui titolo di concessione è scaduto e alla definizione dei principi di delega per la messa a punto di una disciplina organica per regolamentare assegnazioni e rinnovi, nel rispetto degli obblighi comunitari”. Secondo l’associazione occorre prevedere un sistema di indennizzo per gli operatori che non dovessero veder rinnovate le loro concessioni e che non hanno ancora ammortizzato i loro investimenti; clausole sociali per i lavoratori coinvolti; durata delle concessioni demaniali tali da garantire la redditività degli investimenti già effettuati e di quelli futuri; netta separazione tra concessioni rilasciate per attività di produzione primaria e quelle relative allo svolgimento di attività di servizi. L’acquacoltura, ricorda la Federcoopesca, rappresenta il 42% della produzione totale pari a 162 mila tonnellate e il 30% del valore, pari a 475 milioni di euro. Le concessioni demaniali riguardano principalmente i 451 impianti per la molluschicoltura, cui si aggiungono 52 di piscicoltura in mare per la produzione di spigole e orate. Quanto agli occupati in tutta la filiera sono circa 4 mila, per un volume di affari di 750 milioni di euro all’anno a fronte di 500 milioni di euro di investimenti.

Un Commento in “Federcoopesca: urge provvedimento su concessioni demaniali per acquacoltura”

  • Sante scritto il 4 maggio 2013 amsabatoSaturdayEurope/Rome 0:05

    Visto che le aree da concedere in concessione non sono limitate , l’articolo 11 della direttiva “servizi” prevede una autorizzazione a tempo indeterminato .

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.